Archivio

Anita Festa è la figlia e l’unica legittima erede di Tano Festa, unitamente alla sorella, e, quale titolare di tutti i diritti d’autore spettanti al Maestro, nel giugno del 2001 ha istituito l’archivio denominato: “TANO FESTA – ARCHIVIO DELLE OPERE”, con la precipua finalità di tutelare l’immagine morale ed intellettuale e l’intera produzione artistica del proprio padre con la finalità di pubblicare il Catalogo Generale della Sua Opera, al fine di fornire uno strumento certo di studio e consultazione a tutti gli interessati. 

Come è noto, la normativa (Legge n.633 del 1941, costantemente aggiornata ed allineata con la normativa europea), alla morte dell’autore riserva soltanto ai figli e al coniuge il diritto esclusivo di rivendicare o negare la paternità delle sue opere a tutela della personalità dell’artista (artt.20 e 23 L.A.): in questo caso si tratta del diritto morale d’autore, quale diritto personale proprio dell’erede in virtù della sua appartenenza alla medesima comunità familiare dell’artista, e quindi del suo proprio interesse alla tutela della stima sociale dell’immagine dello stesso.

Oltre al diritto morale, la Legge riserva all’autore, e alla sua morte ai legittimi eredi, i diritti esclusivi di utilizzazione economica dell’opera, dettagliatamente illustrati, rispettivamente, negli articoli da 12 a 19 della stessa legge, che impediscono a chiunque, in assenza di autorizzazione e/o di atto di cessione scritto, di utilizzare economicamente l’opera, in ogni forma e modo originale o derivato (art.12); ovvero di riprodurla moltiplicandola in copie dirette o indirette, in tutto o in parte, in qualunque modo o forma, come la copiatura a mano, la stampa, la fotografia, ecc. e ogni altro mezzo di riproduzione (art.13), di diffonderla al pubblico (art.16) oppure di pubblicare le sue opere in raccolta (art.18).

Le Eredi di Tano Festa comunicano a chiunque vi abbia interesse di essere le esclusive titolari dei diritti d’autore spettanti all’artista e si riservano ogni diritto di pubblicazione delle sue opere.

Qualsiasi richiesta di utilizzo e/o riproduzione di immagini delle opere di Tano Festa dovrà essere indirizzata alla S.I.A.E. – Sezione O.L.A.F. – Ufficio Arti figurative, Viale della Letteratura, 30 – 00144 Roma – Tel. 06 59902028, e-mail: Olaf@siae.it  Artivisive.olaf@siae.it
Per la richiesta di una liberatoria che concede, sia l’approvazione sulla riproduzione delle immagini da parte delle EREDI FESTA, sia la cessione all’utilizzo gratuito di queste, và indirizzata tramite lettera ad Anita Festa, rappresentante Eredi: Via Trinità 8/d , 35020 Pernumia (PD ) Solo tramite posta ordinaria.

L’Archivio e le EREDI avvisano il pubblico che ad oggi non è presente sul mercato alcuna pubblicazione scientifica autorizzata dalla S.I.A.E. e riconosciuta dalle EREDI e dall’Archivio.

L’Archivio a cura di Anita Festa non ha scopo di lucro e procede alla catalogazione delle opere di Tano Festa invitando gli interessati a seguire la Procedura per l’archiviazione ed a trasmettere all’Archivio tutti i dati necessari mediante la corretta e completa compilazione della Scheda per la richiesta di archiviazione.
Si chiede altresì di segnalare o inviare in copia qualsiasi documento utile alla storicizzazione ed alla integrazione dei dati relativi alla vita e alla produzione artistica di Tano Festa, ad esempio: foto sull’artista, scritti inediti, brochure o locandine di esposizioni personali e collettive, nonché di segnalare all’Archivio il possesso di cataloghi fuori edizione, così da permettere all’Archivio di acquisirli in scansione o fotocopia.

L’Archivio potrà avviare la valutazione dell’opera solo se in possesso di tutta la documentazione richiesta da inviare esclusivamente tramite posta in formato cartaceo con allegato il Cd o chiavetta usb dei file delle fotografie, all’Archivio Generale dell’Opera di Tano Festa denominato: “TANO FESTA – Archivio delle Opere”, Via Trinità n.8/d, 35020 Pernumia ( PD ). Da inviare solo tramite posta ordinaria.
Soltanto l’opera ritenuta in possesso dei necessari requisiti che ne accertino l’indubbia autenticità potrà essere inserita nel citato Archivio ed in relazione ad essa sarà rilasciata certificazione di autenticità e di archiviazione.

L’opera certificata sarà inserita nell’Archivio Generale dell’Opera di Tano Festa che si riserva ogni diritto di pubblicazione della medesima.

L’Archivio, altresì, garantisce a tutti coloro che si rivolgono a questo per l’emissione del parere sull’Opera dell’artista, l’assoluta riservatezza in relazione ai dati personali ai sensi del Codice della privacy in vigore.

L’emissione del parere sulle opere costituisce una prestazione d’opera intellettuale a norma degli artt.2230 e seguenti del Codice Civile.
Pertanto i richiedenti il parere del Presidente dell’Archivio Tano Festa: Anita Festa, si impegnano ad accettare senza riserve il responso emesso in merito alle opere presentate che viene da essi espressamente richiesto alla Signora Festa che lo emette come diritto sancito dalla Costituzione Italiana sulla libera espressione del pensiero ed in virtù dei Diritti d’autore, Suo esclusivo appannaggio in merito all’attribuzione della paternità dell’opera, nonché alla professionalità acquisita in decenni di lavoro, e mediante il raffronto delle opere al materiale documentale ed ai dati acquisiti negli anni di proprietà dell’archivio. Di fatto viene stipulato un contratto tra il richiedente il responso sull’opera e la Sig.ra Festa e viene riconosciuto un compenso per la summenzionata prestazione. Pertanto tutti i firmatari e richiedenti il parere sulle opere si impegnano ad accettare altrettanto il diniego di archiviazione dell’opera e conseguente mancata ascrivibilità della stessa al repertorio artistico di Tano Festa, e rinunciano irrevocabilmente nei termini massimi consentiti dalla legge ad ogni pretesa e/ o azione legale nei confronti della Signora Anita Festa.

Il parere verrà inviato tramite posta raccomandata nei tempi indicati:
a) Certificato di autenticità e di archiviazione, con numero di riferimento dell’inserimento dell’opera nell’archivio, al fine di documentare:
1) La sua esistenza.
2) Di integrarla al corpus costituendi l’Opera omnia di Tano Festa.
Le opere ivi contenute e pertanto riconosciute come autografe dell’artista verranno rese note tramite pubblicazione su Catalogo Generale e/o Ragionato.

b) Lettera contenente una formula di rito al fine di ricusare l’ inserimento nell’archivio dell’opera.

L’Archivio Generale dell’Opera di Tano Festa non effettua stime economiche sulle opere, vendita delle medesime, o indirizza all’acquisto di opere dell’artista.

 

 

Si ringrazia per l’attenzione.

 

 

 

archivio@tanofesta.it

 

Copyright © Archivio Tano Festa.Tutti i diritti riservati.